Login


L'utente accedendo accetta implicitamente Privacy e Cookie Policy del sito
Prendi visione della Privacy Policy e della Cookie Policy del sito UmbriaIN
 

Trova cosa fare e cosa vedere su UmbriaIN

Pulisci

GUALDO TADINO, una città da scoprire

  • UMBRIAIN_GUALDO_TADINO_BLOG.jpg

Il Post

  • Scritto da: Sandro Fiorentini
  • Il: 09/09/2019 15:02:42

Tra le tante cittadine umbre che hanno un particolare rilievo nella storia, nell’arte e nell’artigianato del nostro paese va sicuramente inserita Gualdo Tadino.
La sua antichissima storia inizia con la fondazione da parte degli Umbri “Tadinates” ricordati nelle Tavole di Gubbio.
Dopo la conquista romana la popolazione si spostò nei pressi della Via Flaminia e la città divenne municipio romano con il nome di Tadinum.
La cittadina che conosciamo oggi è la città medievale che, dopo varie distruzioni, sorse ai piedi della maestosa Rocca Flea, fortezza perfettamente conservata, che oggi è sede del museo civico e della pinacoteca.
Gualdo è sempre stato un centro fiorente per prodotti d’artigianato e d’arte. Nel 1435 diede i natali
a Matteo da Gualdo, uno dei più illustri esponenti della pittura italiana del periodo, che lasciò importanti testimonianze nel territorio gualdese e nelle vicine città di Assisi e Nocera Umbra. Oggi possiamo ammirare alcune delle sue opere nella Pinacoteca comunale situata all'interno della Rocca Flea.


Già nel Trecento i ceramisti gualdesi esportavano i loro prodotti in fiere e mercati del centro Italia, ma è nel Cinquecento che inizia a fiorire a Gualdo Tadino la pratica della maiolica a lustro, una tecnica particolare ottenuta  attraverso l’applicazione di un impasto di sali metallici e argilla, che sottoposti a una speciale cottura, donano alle ceramiche particolari riflessi e cangianti iridescenze dell’ oro e del rubino. Per questo motivo Gualdo Tadino è nota nel mondo come “Città della ceramica” e ancora oggi vanta numerose botteghe artigiane e piccole industrie che vale assolutamente la pena visitare per ammirare le straordinarie produzioni tradizionali.

Tutta la città è ricca di luoghi degni di attenzione, in particolare il centro storico, dove nel cuore della piazza sorge la Cattedrale di S. Benedetto, la Chiesa di S. Francesco, che spesso ospita mostre ed eventi culturali, il Palazzo di Casa Cajani sede del Museo della Ceramica, il Palazzo del Podestà e la Torre Civica.
Ma Gualdo Tadino non è soltanto arte e storia e offre anche luoghi e panorami perfetti per chi ama il contatto con la natura. Imperdibile è la Valsorda, sul monte Serra Santa ad una altezza di circa 1.000 m, che permette ad escursionisti e amanti della montagna splendide passeggiate a piedi, in mountain bike o a cavallo, per ammirare il paesaggio di rara bellezza dell'Appennino Umbro-Marchigiano. Altro suggestivo ambiente è quello del Parco del Monte Cucco, a soli 12 km dalla città, che offre innumerevoli percorsi naturalistici e scenari di grande bellezza come le splendide Grotte del Monte Cucco.

Gualdo Tadino
  Scopri gli Eventi   Inserisci il tuo evento   Scopri il territorio   Torna al Blog   Vai alla pagina del comune di Gualdo Tadino
 

Dove trovarci