Login


L'utente accedendo accetta implicitamente Privacy e Cookie Policy del sito
Prendi visione della Privacy Policy e della Cookie Policy del sito UmbriaIN
 

Trova cosa fare e cosa vedere su UmbriaIN

Pulisci

Il museo di Piegaro: l'arte del vetro

  • vetro_1.jpg

Il Post

  • Scritto da: Alessia  Marchetti
  • Il: 25/07/2019 11:19:45

A Piegaro è facile rimanere colpiti dalla bellezza dei paesaggi e dall'incredibile atmosfera che vi si respira, dove storia e contemporaneità convivono pacificamente.
Un bellissimo esempio di storia, custodita e tramandata attraverso i secoli, è proprio quello del Museo del Vetro.
Ospitato all'interno di un’imponente ciminiera in mattoni, l’antica vetreria attrae in primis per il suo aspetto esterno, essendo considerato, infatti, un suggestivo esempio di archeologia industriale, che ha caratterizzato la vita del borgo dai primordi del medioevo fino al secolo scorso (nel 1.968 venne costruita una nuova sede fuori dal paese), ed in secondo luogo per l'arte che riusciva ad essere espressa: un mix perfetto di colore e autenticità.

Oggi il Museo del Vetro viene considerato un'importante testimonianza dell'antica lavorazione del vetro, che cerca, tuttora, di tramandare ai posteri, attraverso la diffusione delle conoscenze e delle tecniche, le varie fasi evolutive della lavorazione stessa, mantenendo, almeno a livello espositivo, alcuni approcci utili per spiegare in che modo un tempo ci si approcciava a questo lavoro.
Il Museo, infatti, inaugurato nel 2009, conserva l’antico aspetto della Vetreria e custodisce ancora oggi i vari manufatti usciti proprio dalle fornaci piegaresi.
Tali oggetti sono stati realizzati attraverso vari approcci, il più antico e diffuso dei quali è proprio la soffiatura, libera o in stampi.
Intorno agli anni ’50 del XX secolo vennero, inoltre, introdotte alcune macchine semiautomatiche per facilitare ed agevolare la lavorazione e la produzione stessa, macchinari tra l'altro ancora presenti in loco.
Tra i pezzi più antichi e di maggior pregio custoditi all'interno del Museo si ricordano alcuni pezzi appartenuti al servizio da tavola della famiglia Misciattelli, come bicchieri, bottiglie e brocche, in vetro trasparente con decorazione incise e dipinte. 

Oggi il Museo si adopera anche per fornire attività diverse dal percorso museale: ad esempio vengono organizzati dei bellissimi ed interessanti corsi di artigianato, nonché laboratori didattici per bambini e ragazzi.
Recentemente, inoltre, è stata acquistata una fornace per la lavorazione artigiana del vetro, grazie alla quale vengono organizzati eventi culturali legati al vetro, come le estemporanee di artigianato vetrario, le dimostrazioni di lavorazione del vetro, ed i corsi di soffiatura. 

          

                                                                                                                Photocontest: PH Amedeo Ferrante

 

                  

                                                                                                PH Rosa A Silva


Ciò che forse caratterizza maggiormente la visita al Museo è la cosiddetta "colata di vetro", uno spettacolo unico, dal colore verde smeraldo intenso, creatasi a seguito della decisione di chiudere lo stabilimento tra le mura del paese, allorché fu necessario trovare una collocazione all'enorme quantità di veto incandescente che era custodita nel bacino di fusione. 

Si decise, quindi, di farla confluire verso la camera di contenimento, dove venne fatta raffreddare, andando a creare così un vero e proprio monumento alla storia vetraria piegarese. 










Si ringrazia per le foto Museo del vetro

Piegaro
  Scopri gli Eventi   Inserisci il tuo evento   Scopri il territorio   Torna al Blog   Vai alla pagina del comune di Piegaro
 

Dove trovarci