Trova cosa fare e cosa vedere su UmbriaIN

Pulisci

Piegaro

  • piegaro_i_live_umbria.jpg

Il Post

  • Scritto da: Alessia  Marchetti
  • Il: 22/07/2019 11:53:38

Il territorio che caratterizza Piegaro ed i suoi dintorni è prevalentemente collinare.
E' delimitato dal fiume Nestòre e da due catene collinari, la cui presenza ha permesso la grande coltivazione di cereali, viti ed ulivi, mentre più a sud vi è una nutrita presenza di boschi di lecci, roveri, castagni e pini.
L'altura più importante è quella che corrisponde al rilievo di Montarale (853 m s.l.m.), dalla cima del quale si riescono persino a vedere i comuni dell'alto orvietano di Fabro e Monteleone d'Orvieto.

STORIA
Piegaro fu anticamente fondata dai Romani, esattamente nel 290 a.C..
Successivamente, durante il periodo medievale, orbitò all'interno della sfera d'influenza dei feudi delle città vicine, quali Montegabbione, Orvieto, Perugia e Marsciano.
Nel XVI secolo, invece, entrò a far parte dello Stato della Chiesa, alle cui dipendenze rimase fino all’unità d’Italia (1.861).

ARTE, CULTURA e PAESAGGIO
Nel centro storico ricordiamo:
- il Museo del Vetro, situato in un'antica fabbrica;
- la Chiesa di San Silvestro;
- la Chiesa della Madonna della Crocetta (XVI secolo), con una statua in legno dell'Ecce Homo;
- Palazzo Misciatelli-Pallavicini (XVIII sec.);
- il Palazzo dei Conti Bulgarelli di Marsciano.

I SUOI DINTORNI
- Castiglion Fosco, piccolo borgo medievale famoso per la torre a forma cilindrica;
- il borgo medievale di Cibottola con il Castello, la Chiesa di San Fortunato ed il Convento di San Bartolomeo;
- Gaiche ed il Castello del XIII secolo, la Chiesa di San Lorenzo del 1391 e l'Oratorio di San Bernardino;
- Greppolischieto e la sua Chiesa di San Lorenzo (XIV secolo);
- Pietrafitta con l'Abbazia dei Sette Frati (XI-XII secolo), la Chiesa della Madonna del Fosso e di Santa Maria Assunta, oltre    agli antichi giacimenti di lignite, da dove provengono i reperti di vertebrati fossili (elefanti, cervi, rinoceronti), ad oggi          conservati nel Museo Paleontologico Luigi Boldrini;
- vista panoramica dalla valle del Nestore (parco del monte Arale) da dove ammirare Perugia e il Lago Trasimeno.


Foto di I live Umbria



Letto: 1370 volte

Piegaro
  Scopri gli Eventi   Inserisci il tuo evento   Scopri il territorio   Torna al Blog   Vai alla pagina del comune di Piegaro
 

Dove trovarci