Login


L'utente accedendo accetta implicitamente Privacy e Cookie Policy del sito
Prendi visione della Privacy Policy e della Cookie Policy del sito UmbriaIN
 

Trova cosa fare e cosa vedere su UmbriaIN

Pulisci

La miniera di lignite di Gualdo Cattaneo

  • umbriabimbo_miniera.jpg

Il Post

  • Scritto da: Alessia  Marchetti
  • Il: 14/05/2019 11:38:47

L'Umbria e le ricchezze del sottosuolo- Nella cittadina di Gualdo Cattaneo, esattamente in località Ponte di Ferro, esiste un luogo magico, dove uomo e natura convivono pacificamente.
Il Parco Acquarossa rappresenta l'espressione massima di tale connubio: un luogo dove non solo divertirsi, ma anche rilassarsi.
Oltre ad un'azienda agraria, ad un laghetto dove praticare la pesca sportiva e ad un immenso terreno da dove in estate decollano le mongolfiere di tutto il mondo, il Parco Acquarossa ingloba al proprio interno un interessante sito: si tratta, cioè, dell'antico accesso alla miniera di lignite (carbone fossile), ampiamente utilizzata durante lo scorso secolo.
La miniera, forse la più grande mai documentata a livello regionale per l'estrazione di lignite, conserva ancora il vecchio punto d'accesso, che è stato recuperato e riadattato ad una funzione espositiva, allestendovi una piccola sala con vecchie immagini che illustrano il funzionamento della miniera e l’importanza che essa aveva per la zona.
È stato inoltre riaperto un vecchio pozzo minerario ed una tratta della vecchia galleria della miniera.
Oggi il sito è visitabile, e rappresenta un'ottima occasione per grandi e piccini per vivere e comprendere più da vicino quanto fosse dura la vita dei minatori e in quali condizioni fossero costretti a lavorare.
Il tutto naturalmente mentre un esperto narra la storia sotterranea di questi luoghi.
La miniera, che restò in funzione per circa trenta anni (dal 1926 al 1959), fu chiusa, oltre che per il superamento nell'utilizzo di tale combustibile, anche a causa di un brutto incidente sui luoghi di lavoro, che portò alla morte di Pipetto, l’asinello che trasportava la lignite.
Nel periodo di attività della miniera, questa si occupava principalmente di rifornire le acciaierie di Terni ed il convento di Colvalenza.
A seguito della sua chiusura, la miniera restò inattiva fino agli anni '90, quando fu riaperta per alimentare la vicina centrale di Pietrafitta.
Oggi, invece, rappresenta un importante luogo storico, che può essere visitato ed apprezzato da chiunque si troverà a passare dalle parti del Parco Acquarossa.


Foto di Umbriabimbo

Gualdo Cattaneo
  Scopri gli Eventi   Inserisci il tuo evento   Scopri il territorio   Torna al Blog   Vai alla pagina del comune di Gualdo Cattaneo
 

Dove trovarci