Login


 

Orvieto sotterranea

Il Post

  • Scritto da: Alessia  Marchetti
  • Il: 01/02/2019 11:28:51

Un viaggio piacevole ed inatteso permetterà di scoprire una Orvieto insolita, che si snoda nell'underground, parallelamente alla città attuale.
Un intricato sistema di corridoi, che trasudano fascino e magia, ma anche storia ed una forte identità, permetterà di accedere a quelle grotte scavate nel tempo dall'uomo dei tempi passati.
Visite guidate (https://bit.ly/2GjXuRQ), ogni giorno, vi permetteranno di scoprire ed assaporare la vita di quegli uomini, che ben 2500 anni fa, occupavano e animavano questi sotterranei, scavati a mano e con pazienza nel terreno.
Ad oggi sono stati esplorate e contate ben 1200 cavità artificiali. Alcune di queste sono state utilizzate, fino agli anni Cinquanta, come cantine, sia per la conservazione del cibo che del vino. Infatti, la bassa temperatura e l'assenza di luce permetteva a questi luoghi di svolgere la funzione dei moderni frigoriferi.
Vale comunque la pena addentrarsi in questi cunicoli per poter ammirare alcuni importanti reperti storici: troviamo, infatti, cisterne etrusche del V secolo a.C. (molto rara e particolare quella realizzata con la tecnica "a telaio"), ma anche cisterne medioevali e quelle più recenti e grandi del periodo rinascimentale; o ancora cunicoli scavati in epoca etrusca per la captazione idrica (per poter cioè sfruttare l'acqua dei cicli naturali), o infine pozzi butto, ovvero le pattumiere medioevali, all'interno delle quali sono stati rinvenuti alcuni vasi che testimoniano i primordi della rinomata ceramica orvietana.

Torna al Blog
 

Dove trovarci