Login


 

Torre del Colle

Luciano Festuccia


Fu innalzato nel sec. X, con il nome originario di Castrum Turris Collis, ma fino alla metà del 1600 fu sempre chiamata Torre San Lorenzo per la chiesa dedicata a questo santo, anche se in alcuni documenti medievali continua ad essere chiamato Torre del Colle. Soltanto nel 1500 entra a far parte definitivamente nel territorio di Bevagna, riconoscimento confermato negli Statuti di quel secolo.

Fu sempre un saldo possedimento della famiglia Antignano, e validamente fortificato. Alla decadenza della famiglia passò al Comune di Bevagna che vi nominò un castellano.Al borgo, cinto da mura lungo le quali spicca una torre semicilindrica - oggi campanile della chiesa di San Lorenzo -, si accede attraverso un arco a sesto acuto di pietra arenaria. Il primo tratto di strada è coperta da volte e passando si può ammirare una scala esterna composta di mensole.

Attualmente è abitato da sole 33 persone.

Nella zona sono state rinvenute tracce di un probabile pagus romano, caratterizzato da un acquedotto, iscrizioni funerarie ed i resti di un tempio dedicato a Latona, la dea greca figlia di Titano, che generò da Zeus i gemelli Apollo e Diana (da questo potrebbe derivare il nome del torrente Attone).

Gli altri luoghi

Il Castello di Zocco

Poderoso castello difensivo sulla costa est del Lago Trasimeno, ancora in piedi con la sua cinta muraria e 5 torri. Da convento a fortezza nel Rinascimento. 
 

La Rocca di Umbertide

La Rocca di Umbertide: una delle più belle e ben conservate roccaforti cittadine d'Italia.  
 

La Rocca di Città della Pieve

Una possente fortezza costruita più per difendersi da ribellioni interne che da un esercito invasore. 
 

Ducato di Salci

Un ducato in miniatura fra il territorio di Perugia e quello di Orvieto. 
 

Altri luoghi