Login


 

Castello di Fornole

Luciano Festuccia


Fornole è una frazione del comune di Amelia, e deve il suo nome all’abbondante argilla presente nel suo sottosuolo, che ha consentito fin dall’epoca romana lo svilupparsi di numerose fornaci per la costruzione di vasellame, mattoni e tegole.
Il castello fu innalzato intorno al 1000, con mura merlate alte 10 metri, intervallate da 7 torri, con ballatoi e camminamenti.
Fino al XXVII sec. era chiamato “Castrum Fornoli” e fu sempre sottoposto ad Amelia, per cui subì tutte le vicissitudini della lunghissima lotta fra questa e Narni per il controllo del territorio.
Nel corso dei secoli il castello fu abbattuto e ricostruito diverse volte, e soltanto nel 1586 fu stipulato l’accordo fra le due cittadine che fissarono i confini proprio sul ponte di Fornole.
Il vecchio “Belforte” sorgeva su un promontorio a dominare la valle con la sua caratteristica forma a ferro di cavallo, e restano ancora in piedi tratti di mura, alcune torri e due porte di accesso, oltre alla struttura medievale dell’abitato chiaramente riconoscibile nelle stradine interne.
Recentemente, a testimonianza della sua lunga storia, sono state ritrovate parte di strade romane e tombe risalenti al basso impero.

Gli altri luoghi

Il Castello di Zocco

Poderoso castello difensivo sulla costa est del Lago Trasimeno, ancora in piedi con la sua cinta muraria e 5 torri. Da convento a fortezza nel Rinascimento. 
 

La Rocca di Umbertide

La Rocca di Umbertide: una delle più belle e ben conservate roccaforti cittadine d'Italia.  
 

La Rocca di Città della Pieve

Una possente fortezza costruita più per difendersi da ribellioni interne che da un esercito invasore. 
 

Ducato di Salci

Un ducato in miniatura fra il territorio di Perugia e quello di Orvieto. 
 

Altri luoghi