Login


 

Castello di Cisterna

Luciano Festuccia


Appartenente oggi al Comune di Gualdo Cattaneo, fece parte della linea di fortificazioni militari erette fra il 1000 ed il 1500, sui confini dei territori rivendicati da Spoleto prima, e Foligno Todi e Perugia poi.
La sua origine è intorno al 1200, e per un secolo e mezzo fu controllato direttamente da Perugia, sotto la cui giurisdizione militare divenne il più popolato castello di tutta la zona. Con l'avvento dei Trinci folignati, anche Cisterna venne acquistato dalla famiglia che lo ebbe poi in concessione vicariale da papa Gregorio XII, e lo tenne in fasi alterne fino all'800, quando fu unito al Comune di Gualdo Cattaneo.

Il fortilizio è piuttosto ben conservato, e vale certamente una visita. Sono ancora praticabili la parte centrale del cassero, le mura da difesa e una torre medievale quadrata alta 15 metri. Nel 1800, a ridosso del castello, furono costruite diverse abitazioni.

Su uno sperone roccioso vicino, sopra il Puglia, esistono ancora i resti di una fortificazione precedente, che sembra trattarsi di Cisterna Vecchia, ma non si conosce il motivo per il quale, nel XIII° secolo, fu abbandonata e sostituita con quella attuale.

Gli altri luoghi

Il Castello di Zocco

Poderoso castello difensivo sulla costa est del Lago Trasimeno, ancora in piedi con la sua cinta muraria e 5 torri. Da convento a fortezza nel Rinascimento. 
 

La Rocca di Umbertide

La Rocca di Umbertide: una delle più belle e ben conservate roccaforti cittadine d'Italia.  
 

La Rocca di Città della Pieve

Una possente fortezza costruita più per difendersi da ribellioni interne che da un esercito invasore. 
 

Ducato di Salci

Un ducato in miniatura fra il territorio di Perugia e quello di Orvieto. 
 

Altri luoghi