Login


 

Trova gli eventi che più ti interessano su UmbriaIN

Pulisci

Curiosità storiche: 1489


Spello e Foligno hanno avuto una secolare tradizione di ostilità, spesso armata, quasi sempre a causa di contrasti sul confini o sconfinamenti di greggi nei pascoli. Una situazione che degerò violentemente nel 1489, approfittando del fatto che Perugia era sconvolta da un'ennesiama faida fra le potenti famiglie Oddi e Baglioni, ed i loro alleati. Le cronache di Pompeo Pellini (Dell'Historia di Perugia, Vol. II - MDCLXIV) così raccontano lo svolgersi degli eventi: " .. ciò fu perché alcuni folignati hebbero ferito uno spellano, indi, a due giorni, alcuni di Spello ammazzarono un di Foligno. Gli animi de' faziosi, alterati per l'inveterata gara che v'era, portò alle armi, fu rotta la pace e con gran furore e tumulto di armi i folignati corsero infin sù le porte di Spello, dando il guasto (devastando - ndr) per quel territorio, e arsero una Villa (paese - ndr) nella Montagna, non molto lontata da Spello, e vi ferirono molti di quelle contrade, il che intesosi dai Baglioni in Perugia, vi andò subito Ridolfo con uno dei conti di Marsciano, con Camillo Vitelli, con un buon numero di amici e con cavalli e fanti di Città di Castello, per li quali preso animo gli spellani, sotto la guida del medesimo Ridolfo, corsero anch'essi nel folignate, et fatto non picciolo guasto per quel Territorio, vi arsero due Ville, e vi presero molti prigioni, e perché vi fu buona pezza (a lungo - ndr) combattuto, ve ne restarono molti feriti e morti, con non picciolo danno de' folignati che n'hebbero la peggio" Dovette intervenire il cardinale di Siena, e poi lo spesso papa che mandò il suo Chierico di Camera che arrivò con un piccolo esercito di 300 fanti, il quale, raggiunto poco dopo da un Commissario e dal Tesoriere apostolico, dopo lunghe trattative insieme riuscirono ad ottenere soltanto una tregua di tre mesi.
  Vai al blog   Scopri gli Eventi   Inserisci il tuo evento Guarda gli articoli sui territori