Login


 

I primi giapponesi a Perugia. Lo sapevate che...


.. i primi visitatori giapponesi di cui si ha memoria arrivarono a Perugia nel giugno del 1586 accompagnati dai padri gesuiti che li avevano convertiti, battezzandoli con i nomi di Mancius Franciscus, Mikael Prothasi, Martinus e Iulianus. Erano dei giovanissimi dignitari, vestiti con lunghe vesti di damasco viola ricamate in oro, che parlavano latino e un po' di italiano. Sembra che mangiassero poco, non bevevano vino ma solo latte e acqua tiepida. I Priori perugini li accolsero a Santa Maria degli Angeli con discorsi di benvenuto in latino, furono fatti smontare dalle carrozze e montare su cavalli ornati di gualdrappe di velluto rosso ricamate in oro. Il loro ingresso in città fu accompagnato da suoni di trombe, tamburi, campane, e addirittura spari di artiglieria. Arrivarono in Duomo fra due ali di folla incuriosita da personaggi tanto diversi e di una civiltà così lontana. Ricevettero numerosi regali dal Comune e da privati, come reliquiari preziosi, quadri, ricami e immagini di santi, da riportare in patria come souvenirs. (da "Viaggiatori stranieri in Umbria" Marilena de Vecchi Ranieri - Volumnia ed. 1986)

Guarda gli articoli sui territori