La solfarola e la via Amerina
Lungo l’antica via romana, in cerca del profondo respiro della terra

domenica 17 marzo 2019

- TIPOLOGIA: anello (strada asfaltata, strada sterrata, sentiero)
- DIFFICOLTÀ: E (escursionistico)
- DISLIVELLO IN SALITA: m 300
- DISLIVELLO IN DISCESA: m 300
- PERCORRENZA: 9 km
- TEMPO PREVISTO: 4/5h
- MATERIALE: ABBIGLIAMENTO COMODO E ADEGUATO ALLA STAGIONE (pantaloni lunghi e giacca a vento), SCARPE COMODE (consigliati scarponcini da trekking), ACQUA, PRANZO AL SACCO. CONSIGLIATI ANCHE MACCHINA FOTOGRAFICA E BINOCOLO.

9:00 – Ritrovo dei partecipanti presso il castello di Montenero frazione di Todi (vedi mappa).

9:30 – Inizio dell’escursione.

Attraverseremo i campi coltivati e i boschi della valle del torrente Naia, nelle terre che furono degli Accursi e poi di Angelo Cortesi. Il testo di un erudito del 1600 ci guiderà su stradine poco conosciute alla ricerca dei luoghi dove la terra emana il suo profondo respiro dalle solfarole. Questi fenomeni di vulcanismo minore da un lato sono stati associati a sinistre leggende, ma dall’altro sono stati utilizzati dalla gente di campagna per curare le malattie della pelle degli animali. Svalicato nella valle del torrente Arnata seguiremo un tratto dell’antica via Amerina sino al suggestivo Ponte medievale di Pesciano, recentemente restaurato. Infine attraverso la pineta torneremo al castello di Montenero.

14:00 – Ritorno a Montenero e fine dell’escursione.

Prezzo a persona 10€. Prenotazione obbligatoria telefonando entro il giorno precedente.

Informazioni e prenotazioni: G.A.E. Valerio Chiaraluce
Tel. – 328 0810989, Email - tularilar@gmail.com