Login


L'utente accedendo accetta implicitamente Privacy e Cookie Policy del sito
Prendi visione della Privacy Policy e della Cookie Policy del sito UmbriaIN
 

Trova cosa fare e cosa vedere su UmbriaIN

Pulisci

Villa dei Mosaici di Spello

  • villa_mosaici_13.jpg

Il Post

  • Scritto da: Alessia  Marchetti
  • Il: 04/11/2019 11:32:13

Non molti anni fa, esattamente nel 2005, nel cuore di Spello, fu rinvenuto un tesoro archeologico di straordinaria bellezza e valore.
Quasi 500 metri quadrati di bellissimi pavimenti a mosaico sono stati riportati alla luce, a seguito di un evento fortuito.
Infatti, a quel tempo, appena fuori le mura del borgo, si stava lavorando per la costruzione di un grande parcheggio pubblico, quando furono ritrovati i resti di un'antica, quanto elaborata, pavimentazione.
Intervennero così il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, la Regione Umbria ed il Comune di Spello che, attraverso un grande lavoro di sinergia, portarono alla luce ciò che rimaneva di un'antica villa, di epoca imperiale, di grandi dimensioni. 
Al di sopra di questi scavi, invece, fu realizzata una bellissima struttura museale, per raccogliere e valorizzare questo immenso tesoro.
Un grande investimento, che però ha dato i suoi frutti: infatti, all'interno della struttura è oggi possibile apprezzare le bellezze di ieri e di oggi, soprattutto grazie ad una ricostruzione plausibile e verosimile (anche in 3D) di quella che doveva essere all'epoca la vera essenza, nonché il vero aspetto della villa.
In particolare, i venti ambienti riportati alla luce denotano il settore centrale della villa, e di questi, solo una parte conserva pavimenti a mosaico con motivi geometrici, oppure caratterizzati da raffigurazioni di figure umane, di animali selvatici o addirittura fantastici.
Il motivo del mosaico dà anche il nome alle varie stanze: abbiamo, infatti, la stanza degli uccelli, la stanza delle anfore, il triclinio, la stanza del sole radiante, la stanza del mosaico geometrico, il peristilio, la stanza degli scudi e l’ambiente riscaldato.
Tuttavia, l’identità del proprietario rimane al momento ignota, ma gli studiosi sono abbastanza concordi nel ritenere che doveva trattarsi di una persona ricca e potente, viste anche le importanti dimensioni della villa.
Un valido indizio sembrerebbe però quello relativo al mosaico che si trova al centro della stanza principale, dove la scena della mescita del vino potrebbe avvalorare l'ipotesi che si trattasse di un viticoltore.

Foto di Villa Mosaici Spello 

#VillaMosaiciSpello

Spello
  Scopri gli Eventi   Inserisci il tuo evento   Scopri il territorio   Torna al Blog   Vai alla pagina del comune di Spello
 

Dove trovarci