Trova cosa fare e cosa vedere su UmbriaIN

Pulisci

Pietro Vannucci detto "il Perugino": vita ed opere d'arte

  • collage_7.jpg

Il Post

  • Scritto da: Alessia  Marchetti
  • Il: 21/08/2019 11:13:26

La nostra bellissima regione ha tante ricchezze di cui vantarsi: dagli incantevoli borghi, alla natura incontaminata, fino ai laghi ed ai fiumi, che non solo sono ricche attrazioni, ma anche ameni luoghi in cui praticare i più svariati sport.
L'Umbria è anche ricchezza ed abbondanza a tavola, con squisiti piatti della tradizione ed eccellenti vini in accompagnamento.
Ma è anche, e soprattutto, la culla di tanta cultura, che temporalmente spazia dai tempi più antichi fino ad arrivare ai giorni nostri.
A tal proposito oggi vogliamo parlarvi di un umbro d'eccezione: il grande artista Pietro Vannucci, detto il Perugino.
Costui nacque nel 1448 a Città della Pieve e morì nel 1523 a Fontignano ed è oggi considerato un grande esponente della pittura del XV secolo.
Fu, infatti, allievo di grandi maestri, tra i quali emerge soprattutto il nome di Piero della Francesca.
Ottenne molti riconoscimenti al suo tempo, che gli valsero importanti collaborazioni e la realizzazione di grandi opere d'arte.
Lavorò dapprima a Firenze, nella bottega di Andrea del Verrocchio, dove al tempo si trovava anche Leonardo da Vinci, in giovane età ed in epoca di apprendistato.
Successivamente, a causa della notevole fama da lui acquisita in questo periodo, fu personalmente invitato da Papa Sisto IV a recarsi a Roma, per dedicarsi attivamente alla realizzazione di alcune opere pittoriche in Vaticano.
Qui si troverà a lavorare fianco a fianco con i grandi artisti del tempo, che noi tutti ancora oggi apprezziamo ed ammiriamo, come Botticelli, il Ghirlandaio e Cosimo Rosselli.
Tra le sue maggiori opere ricordiamo la pala d'altare della Cappella Sistina, alcuni riquadri con le storie di Mosé e Cristo, e la celebre "Consegna delle chiavi a San Pietro".

Città della Pieve
  Scopri gli Eventi   Inserisci il tuo evento   Scopri il territorio   Torna al Blog   Vai alla pagina del comune di Città della Pieve
 

Dove trovarci