Login


L'utente accedendo accetta implicitamente Privacy e Cookie Policy del sito
Prendi visione della Privacy Policy e della Cookie Policy del sito UmbriaIN
 

Trova gli eventi che più ti interessano su UmbriaIN

Pulisci

Le Tane del Diavolo

  • la_valentiniana.jpg

Il Post

  • Scritto da: Alessia  Marchetti
  • Il: 10/07/2019 12:12:32

Alle pendici dell’altura su cui sorge il paese di Parrano si trova una bellissima forra (gola profonda dalle pareti ripide), il cui spazio naturalistico la rende un paesaggio davvero unico e invidiabile.
L'articolato complesso di grotte di origine carsica che la contraddistingue, noto anche con il nome di "Tane del Diavolo", offre uno scorcio naturalistico di grande impatto visivo ed emozionale, ma rappresenta anche un retaggio storico di indubbio valore. Infatti, proprio da queste cavità provengono interessanti materiali archeologici appartenenti ad epoche diverse, che spaziano dall’età eneolitica (inizio del III millennio a.C.), all’età del Bronzo.
Vale la pena ricordare che proprio all’inizio della forra si trova una particolare sorgente (solfomagnesiaca), le cui acque sono interessate da un inusuale fenomeno di termalismo, sgorgando ad una piacevole temperatura di ca. 28°C.
Proprio la presenza di acque sulfuree dona il bellissimo colore azzurro alle acque dell’ultimo laghetto.
Di rilevante importanza sono anche le proprietà terapeutiche dell’acqua termale stessa, che contenendo bicarbonato carbonica alcalino terrosa ipotermale, la rendono ottima nella trattazione di specifiche patologie, come i disturbi digestivi e le disfunzioni epatiche.

La forra può essere, inoltre, oggetto di un'interessante passeggiata/escursione (con attrezzatura e guide esperte), il cui tempo di percorrenza si aggira mediamente attorno alle quattro ore e mezzo per 9 km complessivi di tragitto.

Per gli appassionati di sport, la forra si presta bene anche per divertenti esperienze di torrentismo/canyoning. 


Foto di La Valentiniana

Parrano
  Scopri gli Eventi   Inserisci il tuo evento   Scopri il territorio   Torna al Blog   Vai alla pagina del comune di Parrano
 

Dove trovarci